Blefaroplastica: chirurgia estetica palpebre e occhiaie

Di cosa si tratta e come interviene

La blefaroplastica è una procedura di chirurgia plastica atta alla ricostruzione o alla correzione delle palpebre e talvolta può facilitare la vista e affaticare meno l’occhio.

La blefaroplastica superiore e la blefaroplastica inferiore sotto agli occhi e dell’attenuazione delle rughe che rendono lo sguardo meno appesantito e triste.

Blefaroplastica: prima e dopo

Con gli anni la tonicità e la forma dei tessuti tendono a cambiare e possono comparire occhiaie viola, palpebre raggrinzite e occhi gonfi.

Normalmente il gonfiore sotto e intorno agli occhi indica un eccessivo accumulo di liquidi nei tessuti circostanti. Poiché la pelle intorno agli occhi è più sottile che nel resto del corpo, il gonfiore può essere evidente. Per la stessa ragione spesso le borse sotto gli occhi sono accompagnate da uno scolorimento.

L’intervento di blefaroplastica consente di migliorare l’aspetto estetico e la funzionalità delle palpebre, rimuovendo o rimodellando in maniera personalizzata la cute, il tessuto muscolare e il tessuto adiposo in eccesso migliorando l’aspetto della palpebra scesa. Il tipo e la quantità di tessuto eccedente su cui intervenire variano per ciascun caso, secondo la situazione obiettiva, le esigenze espresse dal paziente, la morfologia e le proporzioni dell’intero viso.

Chirurgia estetica degli occhi: quando è utile

Il tipo di intervento a cui sottoporsi va valutato assieme al medico, perché il risultato sia armonico e si ottenga il ringiovanimento del viso desiderato. Anche la salute e la funzionalità dell’occhio sono aspetti cruciali da tenere in considerazione.

Per questo è fondamentale che il chirurgo che andrà ad effettuare l’operazione conosca perfettamente l’anatomia e la fisiologia della zona attorno agli occhi. L’intervento viene solitamente eseguito in anestesia locale; non è di tipo invasivo e il paziente in qualche giorno può tornare a svolgere le normali attività quotidiane.

La chirurgia blefaroplastica non elimina le cosiddette zampe di gallina, ovvero le rughe ai lati degli occhi, che vengono solo indirettamente migliorate per la distensione della palpebra.

Chiedi sempre al tuo medico oculista.