CORIORETINOPATIA SIEROSA CENTRALE (CSC) 2017-09-15T17:30:06+00:00

RICERCA SCIENTIFICA

Corioretinopatia Sierosa Centrale (CSC)

DI COSA SI TRATTA E COME RICONOSCERLA

La CORIORETINOPATIA SIEROSA CENTRALE è una malattia che colpisce la barriera ematoretinica esterna (epitelio pigmentato retinico) caratterizzata da un distacco sieroso del neuroepitelio a livello maculare, prodotto dal passaggio di fluido dalla coroide nello spazio sottoretinico.

La coroide è la struttura vascolare che si trova sotto alla retina.

Il distacco di retina si forma in seguito alla fuoriuscita di siero dai vasi sanguigni della coroide, ma anche per la perdita di integrità dell’epitelio pigmentato retinico, che di fatto permette il passaggio di questo siero, che si accumula sotto alla retina.

Ne deriva un deficit visivo con visione distorta delle linee rette e diminuzione dell’acuità visiva, a seconda anche del punto in cui si verifica il distacco.

Solitamente è monolaterale.

I soggetti maggiormente colpiti sono quelli di sesso maschile tra i 25 e i 45 anni di età.

IL CONSIGLIO

Fattori di rischio: stress emotivo e fisico, livelli alti di cortisolo ematico (gravidanza, S.Cushing, lupus eritematoso sistemico, trapianto di organi).

 

APPROFONDIMENTI

Leggi lo studio sulla curcumina-fosfolipide.

STUDIO SULLA CURCUMINA-FOSFOLIPIDE NEL TRATTAMENTO DELLA CSC

PRODOTTO CONSIGLIATO

CARATTERISTICHE
ACQUISTA
SHOP
TUTTI I PRODOTTI
AREE DI STUDIO
RUBRICHE SALUTE