Degenerazione Maculare Legata all’Età (DMLE) Umida2020-04-22T17:49:44+02:00

AREE DI STUDIO/RICERCA SCIENTIFICA – Degenerazione Maculare Legata all’Età (DMLE) Umida

DI COSA SI TRATTA E COME RICONOSCERLA

La forma più grave della DEGENERAZIONE MACULARE, detta “umida o neovascolare”, è meno frequente (circa il 10-15% dei casi) e a più rapida evoluzione. E’ spesso un’evoluzione della forma secca, progredisce più rapidamente ed è più severa.

Questa forma è detta umida o essudativa perché caratterizzata dalla formazione di anomali neovasi sottoretinici, dalla parete assai fragile. Questi vasi accrescono verso la retina, sono estremamente permeabili e possono dare origine alla comparsa di fluido sottoretinico, edema maculare e distacchi sierosi dell’epitelio pigmentato retinico.

La degenerazione maculare senile neovascolare, caratterizzata da neovascolarizzazione coroideale (CNV), è presente in meno del 20% di tutti i casi di DMLE, ma è responsabile approssimativamente del 90% di tutti i casi di severa riduzione visiva legata alla DMLE.

Quando sfugge il controllo della naturale risposta infiammatoria da parte del tessuto retinico, questa si trasforma in infiammazione cronica. Questo processo comporta la liberazione di granuli enzimatici da alcune cellule (macrofagi), che possono provocare rotture della membrana di Bruch, un tessuto molto sottile che si trova tra la coroide e la retina. La rottura permette così il passaggio di questi neovasi sottoretinici.

Nella Degenerazione maculare umida risulta quindi fondamentale contrastare questo processo su base infiammatoria cronica.

Esistono indagini che  consentono allo specialista di fare la diagnosi e di studiare la malattia, oltre a essere una guida preziosa ad un eventuale trattamento. Durante la visita specialistica l’oculista esamina la parte centrale della retina (esame del fondo oculare) con uno strumento detto oftalmoscopio indiretto.

Un altro esame molto facile da eseguire ed utilissimo per monitorare nel tempo l’evoluzione della patologia ed inquadrare la situazione clinica è l’OCT (esame non invasivo che consente di visualizzare i singoli strati della retina) e l’Angio OCT.

L’attenzione attuale è rivolta principalmente a terapie farmacologiche mirate all’inibizione del processo di angiogenesi che sta alla base della forma umida di degenerazione maculare, utilizzando dei farmaci che vengono iniettati sulla zona da trattare, inibitori del VEGF, che è il mediatore chiave nel processo di neoformazione dei vasi.

IL CONSIGLIO

  • eliminare il fumo;
  • praticare esercizio fisico moderato;
  • proteggere dai raggi ultravioletti che possono contribuire a danneggiare la macula;
  • corretta alimentazione con apporto di sostanze naturali antiossidanti e antinfiammatorie

CHIEDI SEMPRE AL TUO MEDICO OCULISTA

Le informazioni, immagini, descrizioni e quanto altro riportato nel sito relativi a dispositivi medici non sono di natura pubblicitaria ma materiale informativo rivolto esclusivamente a Professionisti dell’area sanitaria. Pertanto proseguendo nella navigazione l’utente dichiara di essere un Professionista dell’area sanitaria. Riferimento:Ministero della Salute – “Nuove linee guida della pubblicità sanitaria concernente i dispositivi medici, dispositivi medico-diagnostici in vitro e presidi medico-chirurgici” del 28 Marzo 2013; Aggiornamento delle “Linee guida in merito all’utilizzo di nuovi mezzi di diffusione della pubblicità sanitaria” del 17 Febbraio 2010 - These statements have not been evaluated by the Food & Drug Administration. These products are not intended to diagnose, treat, cure or prevent any disease. Please contact your healthcare professional immediately if you experience any unwanted side effects. The information contained herein is for informational purposes only and does not establish a doctor-patient relationship. Please be sure to consult your physician before taking this or any other product. Statements regarding dietary supplements have not been evaluated by the FDA and are not intended to diagnose, treat, cure, or prevent any disease or health condition.
Torna in cima