DEGENERAZIONE MACULARE LEGATA ALL’ETA’ (DMLE) 2017-09-15T17:33:46+00:00

RICERCA SCIENTIFICA

Degenerazione Maculare Legata all'Età (DMLE)

DI COSA SI TRATTA E COME RICONOSCERLA

Patologia cronica, bilaterale ed irreversibile che colpisce la macula.

MACULA: è una piccola regione di forma ellittica della retina centrale di colore rosso-bruno e rappresenta il punto di massima visione.
Presenta al centro una piccola depressione, detta fovea centrale, a livello della quale la retina, particolarmente sottile, possiede solo quei fotorecettori (coni) che sono specializzati per la percezione dei colori e la visione diurna.
Verso la periferia il numero dei coni diminuisce progressivamente, mentre aumenta quello dei bastoncelli, che sono i fotorecettori per la visione crepuscolare.

La degenerazione maculare si riferisce ad un’alterazione di questa regione oculare ed è la principale causa di cecità nel mondo occidentale in fasce d’età superiori ai 60 anni.

Esistono due forme:
ATROFICA O SECCA: al di sotto della macula si accumulano dei depositi di colore giallo (drusen) che alterano la funzionalità delle cellule deputate alla visione centrale.
Tali cellule, scarsamente nutrite dai capillari della retina centrale, si atrofizzano.
ESSUDATIVA O UMIDA: più rapida ed aggressiva, altamente invalidante e caratterizzata, in modo distintivo, dalla presenza di una neovascolarizzazione coroideale (CNV).

IL CONSIGLIO

Fattori di rischio: predisposizione genetica, invecchiamento, fumo, esposizione raggi UV, obesità, ipertensione, patologie cardiovascolari, alimentazione ricca di grassi.

 

APPROFONDIMENTI

PRODOTTO CONSIGLIATO

CARATTERISTICHE
ACQUISTA
SHOP
TUTTI I PRODOTTI
AREE DI STUDIO
RUBRICHE SALUTE