Edema maculare e edema retinico post operatorio

Edema maculare: cos’è

L’edema maculare è una complicanza di alcune patologie della retina quali la retinopatia diabetica o le occlusioni vascolari retiniche.

In alcuni casi è possibile la comparsa di un edema post operatorio. Un fattore di flogosi è l’edema Maculare Cistoide (P.C.M.E. Pseudophakic Cystoid Macular Edema).

La patogenesi dell’edema maculare cistoide, anche se non è completamente chiarita, sembra sia in relazione all’alterazione della barriera emato-retinica in conseguenza del rilascio di mediatori flogogeni.

L’edema maculare è soprattutto presente nelle persone diabetiche, dove la sua prevalenza dopo chirurgia della cataratta può arrivare a 6 volte quella dei non diabetici.

L’Associazione Europea della cataratta e della chirurgia refrattiva (E.S.C.R.S. European Society of Cataract & Refractive Surgeons), ha riportato negli ultimi anni all’attenzione dei Medici oculisti questo importante problema.

Edema post operatorio

L’edema post chirurgico inizia acutamente e si riduce spontaneamente a seguito della reazione dell’organismo.

L’intervento di cataratta diventato ormai pratica comune, consiste nella facoemulsificazione del cristallino divenuto catarattoso e l’introduzione di un cristallino artificiale. Un edema oculare post cataratta prende il nome di Sindrome di Irvine Gass.

Tale procedura, introdotta alla fine degli anni ’80, ha  migliorato nettamente i fattori di flogosi, precedentemente ben noti, quasi a dimenticarne l’esistenza e assicurando il recupero visivo dopo l’intervento di cataratta.

Chiedi sempre al tuo medico oculista.

Prodotto consigliato