Problematica:

Il glaucoma ad angolo aperto (POAG) è una patologia progressiva che provoca danni al nervo ottico con decorso lento.

Questa forma di glaucoma è la più comune ed è molto pericolosa poiché il paziente è asintomatico e può raggiungere le fasi più avanzate della patologia senza rendersi conto della progressione. 

Purtroppo, quando si manifestano i primi sintomi, la patologia è già in uno stadio avanzato e il danno alla vista è irreversibile.

Possibile soluzione:

Realizzare un sistema diagnostico che possa valutare precocemente i primi segni di alterazione, in soggetti ancora privi di deficit visivo, offrirebbe un notevole vantaggio nel trattamento della malattia.

Esigenza del medico:

Disporre di un dispositivo diagnostico precoce per attivare la terapia prima dell’insorgenza di danni irreversibili. 

La risposta di Eye Pharma:

In Eye Pharma stiamo sviluppando in collaborazione con importanti Centri di ricerca un nuovo approccio diagnostico in vitro che consenta una diagnosi precoce, attraverso la presenza/assenza di una specifica proteina, predittiva della malattia, che si potrebbe ritrovare nell’umor acqueo dell’occhio.

Razionale:

Metodo basato sulla quantificazione del livello di una proteina utilizzata come biomarcatore.