Home / Occhio allo stress degli occhi

Occhio allo stress degli occhi

Lo stress visivo può influenzare profondamente la nostra vita, la nostra capacità di imparare e persino il rendimento sul posto di lavoro.

Cosa sono gli occhi affaticati?

Gli “occhi stanchi” sono un problema oculare collegato a disturbi da eccessivo affaticamento visivo (astenopeici), che possono insorgere soprattutto quando si fa un uso intensivo e protratto della vista, in particolare per vicino (pc, tablet, cellulare etc.). Possono essere collegati ad un difetto di vista (refrattivi) come astigmatismo, ipermetropia e miopia, a cui si può associare la presbiopia (difficoltà di accomodazione con il passare degli anni).

Quali sono i sintomi degli occhi stanchi?

  • Senso di dolore e di stanchezza
  • Senso di bruciore e/o di prurito agli occhi
  • Visione offuscata
  • Visione doppia
  • Sensazione di corpo estraneo
  • Occhi secchi
  • Maggiore sensibilità alla luce (fotofobia)

Inoltre, ben pochi considerano che a questi sintomi possono essere ricondotti veri e propri disturbi non propriamente oculari quali mal di testa, nausea, dolore al collo e alla schiena.

La visione è un complesso insieme di funzioni che ci permettono di “catturare” informazioni dall’ambiente esterno. Spesso non è sufficiente avere una capacità visiva di 10/10: la capacità visiva, infatti, non è sinonimo di qualità visiva.

L’inquinamento, gli ambienti secchi e poco illuminati, il cattivo stile di vita, l’esposizione alle radiazioni solari, l’uso prolungato del computer, sono tutti fattori che possono compromettere il benessere dei nostri occhi e che possono causare affaticamento oculare e stress visivo.

Gli occhi stanchi sono solitamente una condizione passeggera e non sono un disturbo particolarmente preoccupante. A chi soffre sporadicamente di occhi stanchi, basta il riposo. Tuttavia, talvolta gli occhi stanchi possono essere così fastidiosi e seccanti da rendere chi ne soffre incapace di concentrarsi a dovere. La mancanza di concentrazione, specie tra le persone impegnate in particolari attività (come per esempio guidare), potrebbe avere spiacevoli conseguenze. Se chi ne soffre non trae alcun giovamento dal riposo ed è spesso soggetto a tali disturbi o nota che i sintomi peggiorano di volta in volta, dovrebbe richiedere un consulto presso un medico specialista.

Chi richiede un consulto oculistico è sottoposto ad una serie di controlli della vista che servono al medico per chiarire la presenza o meno di una patologia oculare capace di predisporre ad un affaticamento della vista. La diagnosi, pertanto, è abbastanza rapida e non richiede particolari esami clinici.

Consigli utili per prevenire lo stress visivo?

  • Cambiare le condizioni di lavoro, migliorando la postazione lavorativa e facendo delle pause. E’ buona cosa chiudere di tanto in tanto gli occhi, per pochi istanti.
  • Migliorare l’ambiente in cui si trascorre la maggior parte del tempo, usando un umidificatore ed evitando di fumare.
  • Creare delle condizioni di illuminazione adeguate.
  • Curare le patologie oculari, qualora siano presenti.
  • Indossare degli occhiali da riposo o praticare dei particolari esercizi per la vista, secondo consiglio dell’oculista

L’occhio, come tutto l’organismo, è costituito da muscoli, nervi, tessuto cutaneo e vascolare. Un regime alimentare sano ed equilibrato è fondamentale per fornire all’occhio tutti i nutrienti di cui ha bisogno per funzionare bene e, in particolare, per alleviare l’(H3)affaticamento oculare e ritardarne l’invecchiamento. Le vitamine e i sali minerali aiutano a combattere l’accumulo dei radicali liberi che possono danneggiare le diverse strutture oculari, in particolare, della retina. Tutti questi nutrienti si trovano nella frutta e nella verdura soprattutto quella a foglia verde ma anche nei cereali integrali, nei legumi e in tutti i vegetali giallo-arancio. E’ consigliabile, quindi, consumare abbondanti porzioni di questi alimenti.

Prodotto consigliato

Condividi l'articolo