Home/APPROFONDIMENTI/QUALITÀ, OLTRE A SICUREZZA ED EFFICACIA: REQUISITI FONDAMENTALI DELLE MATERIE PRIME UTILIZZATE NELLE FORMULAZIONI DEI PRODOTTI EYEPHARMA®

QUALITÀ, OLTRE A SICUREZZA ED EFFICACIA: REQUISITI FONDAMENTALI DELLE MATERIE PRIME UTILIZZATE NELLE FORMULAZIONI DEI PRODOTTI EYEPHARMA®

Qualità, sicurezza ed efficacia di un integratore non sono concetti sovrapponibili.

In particolare:

  • la QUALITA’ è determinata dalle caratteristiche della materia prima, dalla filiera di approvvigionamento, dalle tecnologie e dai processi utilizzati per la lavorazione degli ingredienti, dai controlli sulla materia prima (ingrediente botanico) e sul prodotto finito;
  • la SICUREZZA è legata in primis alla verifica dell’assenza dei potenziali contaminanti tipici dei prodotti di origine vegetale (es. pesticidi, micotossine, metalli tossici etc.), aspetto che afferisce alla qualità, ma è legata anche alle condizioni specifiche dell’organismo che assume l’integratore, dal dosaggio e dalle modalità di assunzione e dalle possibili interazioni con altri ingredienti attivi (naturali o di sintesi). Rimane quindi fondamentale lo svolgimento di studi preclinici tossicologici a garanzia dell’utilizzo dell’ingrediente botanico. Tuttavia un integratore di qualità può avere profili di sicurezza diversi in soggetti diversi e per questa ragione è opportuno che l’assunzione di integratori di origine botanica sia preferibilmente consigliata e guidata dal medico o dal farmacista;
  • l’ EFFICACIA, intesa come la capacità di un integratore, attraverso i suoi ingredienti, di rafforzare processi fisiologici: integratori contenenti lo stesso ingrediente di origine naturale possono avere diversa efficacia a seconda della formulazione, che ne modifica ad esempio la solubilità.

È evidente che qualità sicurezza ed efficacia, così come descritte, sono requisiti imprescindibili perché un integratore possa essere considerato effettivamente “di qualità”.

MA COME RICONOSCERE LA QUALITÀ DI UN INTEGRATORE DI ORIGINE BOTANICA?

La qualità degli integratori di origine botanica è espressa da specifiche caratteristiche, che chi prescrive o consiglia i prodotti (medici e farmacisti) e i consumatori devono poter verificare:

1. LA QUALITA’ DELLA MATERIA PRIMA:

  • l’ identificazione della pianta (almeno genere e specie): è necessario che la pianta da cui deriva l’ingrediente sia identificata con certezza, attraverso specifici protocolli ed analisi, quale ad esempio i controlli botanici, i profili cromatografici, o l’analisi del DNA;
  • la purificazione dell’estratto botanico: se la pianta contiene sostanze notoriamente tossiche o allergizzanti come ad esempio gli acidi ginkgolici nelle foglie di Ginkgo biloba, o sostanze indesiderate come ad esempio zuccheri semplici, è importante rimuovere tali componenti ed ottenere un estratto cosiddetto purificato;
  • la standardizzazione dell’estratto: è un procedimento di combinazione di lotti differenti che permette di garantire che l’estratto botanico abbia sempre la stessa composizione dei costituenti, in modo da ridurre la variabilità naturale presente nel materiale vegetale di partenza, e la stessa titolazione (ossia la concentrazione della classe chimica caratteristica

 

2. IL CONTROLLO DELLA FILIERA DI APPROVVIGIONAMENTO:

  • l’utilizzo di fornitori accreditati in base a rigorosi criteri di qualità, sostenibilità e tracciabilità;
  • l’implementazione nella supply chain delle linee guida per le buone pratiche agricole e di raccolta (GACP – Good Agricultural and Collection Practices);
  • la conciliazione fra la necessità di materie prime di elevata qualità e i principi di biodiversità e sostenibilità indicati da convenzioni e standard internazionali quali la CBD (Convenzione sulla diversità biologica);
  • il controllo continuativo di tutta la filiera, dalla coltivazione costantemente monitorata da agronomi e botanici, fino alla consegna della materia prima ai siti produttivi;

 

3. LA QUALITA’ DEI PROCESSI DI LAVORAZIONE:

  • impianti produttivi tecnologicamente avanzati e sicuri sia per le materie prime sia per gli operatori;
  • processi conformi a standard e norme di produzione quali le Good Manufacturing Practices (GMP) e il manuale HACCP (Hazard Analysis Critical Control Points);
  • utilizzo di eccipienti di alta qualità, precisamente definiti e funzionali ad ottimizzare l’efficacia dell’ingrediente attivo
  • controllo rigoroso sul prodotto finito.

 

Ecco perchè qualità, sicurezza ed efficacia si ritrovano in ogni materia prima che Eye Pharma utilizza per la formulazione dei suoi prodotti.

Prodotti all’avanguardia, in continua evoluzione, protagonisti di studi e ricerche mirati ed approfonditi, con l’obiettivo di rispondere sempre alle costanti domande nel campo della salute e del benessere.

2020-03-16T12:03:30+01:00
Le informazioni, immagini, descrizioni e quanto altro riportato nel sito relativi a dispositivi medici non sono di natura pubblicitaria ma materiale informativo rivolto esclusivamente a Professionisti dell’area sanitaria. Pertanto proseguendo nella navigazione l’utente dichiara di essere un Professionista dell’area sanitaria. Riferimento:Ministero della Salute – “Nuove linee guida della pubblicità sanitaria concernente i dispositivi medici, dispositivi medico-diagnostici in vitro e presidi medico-chirurgici” del 28 Marzo 2013; Aggiornamento delle “Linee guida in merito all’utilizzo di nuovi mezzi di diffusione della pubblicità sanitaria” del 17 Febbraio 2010 - These statements have not been evaluated by the Food & Drug Administration. These products are not intended to diagnose, treat, cure or prevent any disease. Please contact your healthcare professional immediately if you experience any unwanted side effects. The information contained herein is for informational purposes only and does not establish a doctor-patient relationship. Please be sure to consult your physician before taking this or any other product. Statements regarding dietary supplements have not been evaluated by the FDA and are not intended to diagnose, treat, cure, or prevent any disease or health condition.
Torna in cima