Chi ricerca, trova

Crediamo fortemente nel valore della ricerca scientifica.

Miscela concentrata di acidi boswellici
e curcuminoidi ad alta biodisponibilità

Miscela concentrata di polifenoli, catechine e acidi grassi polinsaturi ad attività antiossidante

Miscela di curcuminoidi ad alta biodisponibilità con una maggiore selettività per i tessuti nervosi

Miscela di microalghe Klamath ad alta concentrazione di minerali, vitamine, aminoacidi e mole-cole nutraceutiche, quali feniletilamina, ficocianine, acidi grassi polinsaturi

Miscela concentrata di antocianine, procianidine e curcuminoidi ad alta biodisponibilità con at-tività antiossidante e capillarotropa

Miscela a base di nanoparticelle per la veicolazione di diversi polifenoli ad attività antiossidante

Studiamo con i primi della classe.

Le nostre collaborazioni con centri di ricerca di alto livello, nazionali e internazionali, rappresentano una fonte preziosa di sperimentazione clinica, di approfondimento tematico e di avanzamento tecnologico. Il confronto con realtà d’eccellenza sparse in tutto il mondo ci consente di selezionare e di verificare i principi attivi sulla base di evidenze oggettive, trasformandoli in integratori alimentari e in soluzioni terapeutiche di provata efficacia.

Alcune delle nostre principali collaborazioni e studi clinici:

  • Promozione del Meeting dal titolo: “Dallo stress ossidativo alla morte delle cellule ganglionari retiniche”, che ha visto la con-partecipazione di medici e ricercatori internazionali per discutere delle ultime scoperte sulla patogenesi del glaucoma

Studio clinico internazionale multicentrico in collaborazione con:

  • Centro regionale di Riferimento – Osp. di Rapallo – Genova – dott.ssa Pia Allegri, Resp SSD Uveiti e Infiammazioni Oculari
  • Osp. Santa Maria Nuova – Reggio Emilia – dott. Luca Cimino, Resp SSD Uveiti e Infiammazioni Oculari
  • Università di Miami – Bascom Palmer Eye Institute – Resp SSD – dott.ssa Janet Davis, Prof. di Oftalmologia
  • Università di Istanbul: progetto Uveiti, in collaborazione con la dott.ssa Ilknur Tugal-Tutkun, Prof. di Oftalmologia – Resp SSD Uveiti
  • Università degli studi di Napoli Federico II: studio sull’edema maculare in pazienti diabetici con il reparto di oftalmologia.
  • Polo Universitario Università degli studi di Milano: collaborazione con il dott. G. Staurenghi, Responsabile Oculistica Ospedale Luigi Sacco. Studio effettuato con il prodotto Norflo per la prevenzione della degenerazione maculare, in particolare quando la malattia è ancora nella fase di pseudo-drusen.
  • Università degli studi di Genova, dipartimento di medicina sperimentale (DIMES) prof.ssa A. Bassi, con il contributo della clinica universitaria di Parma, direttore prof. Gandolfi: utilizzo di un modello innovativo in 3D di trabecolato per lo studio in vitro dei processi legati alla patogenesi del glaucoma.
  • Università degli studi di Genova: sviluppo di uno strumento per la diagnosi precoce di glaucoma, attraverso l’utilizzo di una microbilancia (qcm) in grado di misurare la presenza di una determinata proteina in un campione di umor acqueo, su sensori adeguatamente funzionalizzati a tale scopo.
  • Università degli studi di Genova: progetto per lo sviluppo di un nuovo collirio ad alta concentrazione di polifenoli con l’utilizzo di particolari liposomi, che sono state sviluppate assieme a Yun Wu, Associate Professor del Department of Biomedical Engineering, University at Buffalo, The State University of New York.
  • Università degli studi di Genova: due studi in vitro per lo sviluppo delle nostre lenti terapeutiche Regenera. Questi studi sono serviti ad analizzare i processi di rilascio dell’Aloe in cui la lente è imbevuta, oltre a comprendere meglio il tipo di interazione che la lente ha con diversi colliri (antinfiammatori, cortisonici e antibiotici).